State of the Net: chi naviga in rete?

Argomenti, Slider, Social Network, Web, Web e Marketing 2.0 0 8

Qual è lo stato della rete in Italia? Ce lo dice State of the Net, conferenza sullo stato della rete in Italia, tenutasi a Trieste tra il 31 maggio e il 1 giugno 2013. Ad aprire le danze di questa terza edizione è stato Vincenzo Cosenza, Social Media Strategist che con la collaborazione di Blogmeter, di cui è responsabile nella sede romana, ha fornito una panoramica dello stato della rete attuale esplicandolo attraverso accattivanti infografiche. Vediamo quindi chi accede alla rete, chi la usa e a quale scopo.

Sono 37,8 milioni le persone che dichiarano di avere accesso alla rete, per la maggior parte sono uomini, ma il segmento delle donne registra un tasso di crescita maggiore. Per quel che riguarda invece le fasce d’età che navigano maggiormente, alla prima posizione con il 47,6% troviamo le persone fra i 35 e 54 anni, seguiti dalla fascia 25-34. A sorpresa, registra un 15,9% il segmento 55-74 anni, che va a superare sia i teenager (11-17) che i giovani adulti (18-24).

Andando ad analizzare le ricerche in rete, ossia cosa digitano gli utenti, troviamo al primo posto Facebook, seguito da Youtube, Google e a sorpresa, da Subito.it, sito di annunci tra privati.

Per quel che riguarda i luoghi d’ incontro dei navigatori della rete, al primo posto vi è Facebook, il social network per eccellenza, che mette in contatto ogni giorno miliardi di persone. Il numero degli utenti di Twitter invece è in calo, mentre registrano tassi di crescita esorbitanti Pinterest, social network dedicato alla condivisione di immagini, video e fotografie, e Tumblr, piattaforma di microblogging.

Dedicandosi in particolare a Facebook, Vincenzo Cosenza ha mostrato cosa fanno gli utenti di Facebook, ed in particolare cosa dicono di amare attraverso i loro mi piace, e con chi poi effettivamente interagiscono, rispondendo a commenti, mettendo like, condividendo post o scrivendo spontaneamente in bacheca. Se tra le pagine più amate troviamo quelle legate alla sfera alimentare, con Nutella e Coca-Cola in pole position, quelle con maggior engagement sono quelle dei politici, ed in particolare Beppe Grillo, nel bene e nel male, vera e propria rivelazione delle recenti elezioni politiche. Seguono le pagine di programmi televisivi e testate giornalistiche.


Un quadro interessante quello fornitoci da Vincenzo Cosenza in quanto ci permette di essere più consapevoli nel momento in cui accediamo alla rete, soprattutto nell’ottica del social media stategist: sappiamo chi sono gli utenti della rete e quali sono le loro principali tendenze. Sono proprio questi i primi dati fondamentali da cui partire per sviluppare una strategia di social media marketing, prima di poter decidere a quale segmento rivolgersi e quale social network utilizzare.

Related Posts

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime Comunicazioni

Categorie

Archivi

Previsioni Meteo