Facebook: gli argomenti più popolari del 2013

Slider, Social Network, Web 0 4

Si avvicina la fine del 2013 ed ecco che Facebook “Year in Review” ci offre una panoramica degli argomenti che nel 2013 sono stati i più discussi dagli utenti italiani, e non solo, quale risultato di un’analisi delle conversazioni, delle immagini e degli status che sono stati postati, condivisi e commentati sul social.

Ne risulta che ai primi posti abbiamo la figura di Papa Francesco, posizione che si può giustificare pensando che in tutto il mondo ricorrono alcuni argomenti comuni, indipendentemente dal paese e dalla lingua di origine: uno di questi è proprio Papa Bergoglio, così come il tema delle elezioni politiche nei diversi Paesi e la nascita del Royal Baby, gossip mondiale a tutto tondo. Seguiti dal tifone nelle Filippine e dalla morte della ‘Lady di ferro’ Margaret Thatcher.

In Italia hanno ispirato conversazioni e condivisioni anche le morti eccellenti dell’astrofisica Margherita Hack e di Giulio Andreotti. Ma c’è stato spazio anche per il meteorite che qualche tempo fa sembrava minacciare la terra, il tanto discusso e temuto aumento dell’Iva, l’abdicazione di Benedetto XVI e, a chiusura della top 10 ‘italiana’, la ‘rotazione’ della Costa Concordia.

In tutto il mondo invece la morte di Nelson Mandela, in meno di una settimana, entra di prepotenza in classifica (al decimo posto) con 55 milioni di utenti che nel mondo ne hanno parlato sul proprio profilo e attraverso oltre 115 milioni di interazioni nelle prime ore dall’accaduto.

Facebook stories ha stilato, inoltre, una classifica degli avvenimenti più popolari del 2013: a primeggiare qui è l’aggiunta di una relazione, fidanzamento ufficiale o matrimonio che sia. Seguono i viaggi, i trasferimenti, la conclusione di una relazione, il primo incontro con un amico, l’attesa e la nascita di un bambino, un nuovo animale domestico, la perdita di una persona cara, un nuovo piercing e l’abbandono di un vizio.

 

Related Posts

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime Comunicazioni

Categorie

Archivi

Previsioni Meteo