Come migliorare il proprio profilo personale su Linkedin

News, Social Network, Web 0 8

LinkedinUn social che negli ultimi anni sta prendendo molto piede è sicuramente Linkedin, ma non tutti riescono a sfruttarlo al meglio e a trarne i benefici che ne possono derivare. Per questo motivo oggi vogliamo parlarvi di come ottimizzare il vostro profilo Linkedin per avere maggiore visibilità.

  • Scegli la giusta foto profilo: Innanzitutto devi esserci tu, non il tuo fidanzato ne il tuo cane ma solo tu. Secondo la foto deve lasciar trasparire professionalità, quindi sono da evitare foto in vacanza con un mojito al tramonto: scegliete una foto in primo piano o a mezzo busto, possibilmente con sfondo a tinta unita, o comunque non rilevante, in modo che l’attenzione si concentri su di voi. Cercate di evitare sfondi bianchi in stile foto segnaletica e cercate di vestirvi in modo consono alla vostra professione.
  • Personalizza la URL del tuo profilo: In genere la URL contiene il tuo nome e basta. No nomignoli, no abbreviazioni. Sei su LinkedIn non su Instagram. Per personalizzare l’URL del tuo profilo, fai clic su Modifica profilo pubblico e poi su URL a destra. Quindi, sotto Modifica URL, fai clic sull’icona Modifica accanto all’URL del tuo profilo pubblico. Inserisci il tuo nome senza spazi e fai clic su Salva.
  • Personalizza la headline: Stiamo parlando della parte di testo esattamente sotto il nome, la cui posizione la rende estremamente visibile e ricercabile. Proprio per la molta visibilità è importante strutturare bene questa parte, in modo che vi rappresenti e convinca chi sta leggendo che siete la persona che fa per lui.
  • Aggiorna e specifica i tuoi contatti: Un’altra parte fondamentale, se un’azienda arriverà sul vostro profilo e non troverà in pochi secondi come contattarvi il vostro profilo risulterà inutile.
  • Sfrutta il riepilogo: Altra parte del profilo di cui non sottovalutare l’importanza, non a caso viene classificato tra le informazioni di base, ovvero quello che non possono mancare. Spiega in modo breve, coinciso e accattivante chi sei e cosa sai fare.
  • Aggiorna le competenze e sfrutta le conferme: Sul tuo profilo Linkedin puoi inserire le tue competenze (da 10 a 15) e farle confermare dai tuoi contatti attraverso un endorsement. Ovviamente la regola di base è dire la verità e non esagerare e se le conferme non arrivano prova a confermare qualche competenza ai tuoi contatti, il favore verrà sicuramente ricambiato.
  • Aggiorna le tue esperienze di lavoro e formazione: Non solo devi ricordarti di aggiornare le tue esperienze ma puoi sfruttare questa sezione per aggiungere materiale che sul curriculum non puoi mettere come foto, video, articoli, link, pubblicazioni ecc…
  • Ottieni approvazioni e raccomandazioni: Su Linkedin c’è la possibilità di farsi “raccomandare”, ovvero farsi dare una recensione del lavoro svolto da un collega/datore di lavoro/ex compagno di studi. L’ideale sarebbe averne almeno dieci.
  • Fai crescere il tuo network: Il minimo per essere considerati su Linkedin di solito si aggira intorno ai 500 contatti, ma questo non vuol dire aggiungere utenti a caso che nulla hanno a che fare con te. Aggiungi ex compagni di scuola/università, ex docenti, ex colleghi di lavoro e, ovviamente, i tuoi attuali colleghi e datori di lavoro. Crearsi una rete non è banale, scegli i tuoi contatti con cura, entra in gruppi di tuo interesse e partecipa a discussioni dando il tuo contributo.

L’articolo Come migliorare il proprio profilo personale su Linkedin sembra essere il primo su WHYBLOG.

Related Posts

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime Comunicazioni

Categorie

Previsioni Meteo


Meteo Udine